"Una vetrina"
2019 ÷ … oggi

Aggiornamenti alla pagina:
- 2019 10 05 19 50 - Ultimo, ove indicato con [Update]
- 2019 09 29 18 34 - Precedente

Premessa

10/10/2018 inizia un nuovo progetto quasi a … Norma!

IERI…
Nella mia taverna era posizionata una vetrina espositiva per i miei modelli ferroviari.
IpGio - Vetrina
Ricavata da un vecchio mobile di casa, aveva tre ripiani.
IpGio - Vetrina
Con il passare del tempo era stata riempita di tutto e di più ed aveva perso la sua destinazione originale.

OGGI…
Ho maturato la decisione di sostituirla con un nuovo mobile, progettato non solo per il ruolo espositivo ma anche per un uso dinamico, in pratica una "vetrina diorama".
IpGio - Vetrina diorama
Ispirato dalla normativa FIMF 3000, ho iniziato a sviluppare questo nuovo progetto.
IpGio - Vetrina diorama
E diorama sia.

Il progetto

Le basi del progetto sono le seguenti:
- Stile italiano con ambientazione di pura fantasia
- Linea a binario unico non elettrificata (PaP punto a punto)
- Epoca III   
- Scala H0 (1/87) - Scartamento 16,5 mm   
- Captazione della corrente di trazione con sistema a "2 rotaie" senza catenaria. NEM 621 I Ed. 1981
- Alimentazione e controllo digitali DCC   
- Gestione con Pc tramite software   
- Struttura modulare ispirata alla norma FIMF 3000   

La vetrina

È un mobile pensile a moduli realizzati in legno multistrato di diversi spessori.
Le dimensioni massime del manufatto sono 2300x495x600 mm (lung.,larg.,alt.)
Il mobile è composto da due moduli pensili.

ELEMENTI DI UN MODULO
Ogni singolo modulo è formato dai seguenti elementi:
IpGio - Elementi modulo
Nel disegno (fonte FIMF 3000) non sono riportati i seguenti elementi:
- "Piano Pf" (piano del ferro), sollevabile in legno multistrato di spessore 10 mm appoggiato sulle fasce inferiori
- "Sfondo" (fondale) in legno multistrato di spessore 10 mm
L'unione meccanica dei moduli tra le testate aperte viene descritto in seguito.

IL COPERCHIO
Il coperchio in legno multistrato è sollevabile, al fine di accedere all'impianto di illuminazione posto sulla fascia superiore "Sud".

LE TESTATE
Le testate sono di due tipi "CHIUSA" e "APERTA" e sono realizzate in legno multistrato da 15 mm, con dimensioni modificate rispetto alla Norma FIMF 3000:
TESTATA CHIUSA
IpGio - Testata chiusa
TESTATA APERTA
IpGio - Testata aperta
L'unione meccanica dei moduli, sulle testate aperte, è realizzata tramite bulloni e galletti di diametro 8 mm interponendo apposite rondelle su fori da 10 mm.
La lunghezza di ogni modulo è di 1150 mm.

LE FASCE
IpGio - Fasce
Le fasce sono in legno multistrato di spessore 15 mm con le seguenti dimensioni:
- fascia superiore con altezza di 100 mm
- fascia inferiore con altezza di 150 mm.

I MODULI
Il manufatto è diviso in due moduli:
IpGio - Moduli
Modulo Terminale SX:
- Testata "Ovest" tipo chiusa
- Testata "Est" tipo aperta
Modulo Terminale DX:
- Testata "Ovest" tipo aperta
- Testata "Est" tipo chiusa

DISTINTA BASE
MODULO TERMINALE SX:
- N° 1 Testata tipo chiusa (Ovest)
- N° 1 Testata tipo aperta (Est)
- N° 1 Coperchio
- N° 2 Fascia superiore (Nord, Sud)
- N° 2 Fascia Inferiore (Nord, Sud)
- N° 1 Fondo
MODULO TERMINALE DX:
- N° 1 Testata tipo aperta (Ovest)
- N° 1 Testata tipo chiusa (Est)
- N° 1 Coperchio
- N° 2 Fascia superiore (Nord, Sud)
- N° 2 Fascia Inferiore (Nord, Sud)
- N° 1 Fondo
COMUNE AI DUE MODULI:
- N° 1 Sfondo
- N° 1 Piano Pf

ASPETTO E FINITURA
Il mobile, dopo una levigatura con carta abrasiva in varie grane è stato colorato con impregnante color noce.
Per errore la parte interna dei moduli è stata colorata.
Sarà dipinta nei colori scelti per il fondale.

POSA
Il mobile, dotato di occhielli posizionati sulle fasce superiori "Nord" è fissato a parete con tasselli tipo "fischer".
L'altezza di riferimento del Pf si trova a 1200 mm dal pavimento.
IpGio - Posa

REALIZZAZIONE
Costruzione e posa del manufatto sono state curate dall'artigiano:
COLONNA Raffaele di Pogliano M.se (MI)

Il tracciato

Il piano binari del diorama è elaborato a partire da quanto pubblicato a pagina 25 del libro "Depositi in scala" di Hans-Joachim Spieth, Edizioni Locodivision 1989.
IpGio - Piano binari
Intendo riprodurre un deposito locomotive annesso ad una stazione di una linea secondaria a trazione termica.
La progettazione del piano binari è stata eseguita con l'ausilio del PC, usando il programma SCARM - Simple Computer Aided Railway Modeller Ver 1-5.1.
IpGio - Progetto SCARM

IpGio - Progetto SCARM - 3D

IpGio - Progetto SCARM - 3D
Ho iniziato a realizzare delle sagome in carta dei vari elementi in modo da disporli direttamente sul basamento al fine di verificare le posizioni, gli ingombri ed aver un quadro d'insieme prima di procedere nella realizzazione.
IpGio - Prove ingombri

Installazioni

IpGio - Work In Progress … Work In Progress … IpGio - Work In Progress

♦ RIMESSA LOCOMOTIVE VAPORE
Edificio a due stalli dim. 30x18x14 cm
Interasse ingressi 8 cm.

♦ OFFICINA
Edificio a uno stallo dim. 30x11x12 cm

♦ RIMESSA LOCOMOTIVE DIESEL
Edificio a uno stallo dim. 10,2x20,9x10,5 cm

♦ PALAZZINA UFFICI-DORMITORIO

♦ PIATTAFORMA GIREVOLE

Armamento [Update]

- Binari e deviatoi semplici con motore sottoplancia Tillig codice 83
Tutti i deviatoi avranno il cuore polarizzato.