"Area 57"
2017 ÷ … oggi

01/08/2017 finalmente è ... PENSIONE
Dopo 42 anni e 10 mesi è arrivato il momento tanto atteso di andare in quiescenza.
Demolito il plastico "Liguria" ho continuato a covare l'idea di riprendere con il mio hobby.
Ora il progetto "Area 57" rappresenta la nuova sfida, il nuovo impegno.
Dunque si parte: "Signori … in carrozzaaaaaa"

Aggiornamenti alla pagina:
- 2018 11 29 17 32 - Ultimo, ove indicato con [Update]
- 2018 11 24 20 08 - Precedente

Il progetto

Le basi del progetto sono le seguenti:
- Stile italiano con ambientazione di pura fantasia
- Linea a binario unico non elettrificata (PaP punto a punto)
- Epoca III   
- Scala H0 (1/87) - Scartamento 16,5 mm   
- Captazione della corrente di trazione con sistema a "2 rotaie" senza catenaria. NEM 621 I Ed. 1981
- Alimentazione e controllo digitali DCC   
- Gestione con Pc tramite software   
- Struttura modulare ispirata alla norma FIMF 3000   

La stanza [Update]

È parte della mansarda, tuttora in ristrutturazione.
Elenco lavori di riattamento:
√ Sostituzione finestra sul tetto. Eseguita.
√ Installazione impianto fotovoltaico. Eseguita.
√ Installazione impianto climatizzazione. Eseguita.
√ Pavimentazione balcone. Eseguita.
√ Serramenti. Eseguita.
√ Tinteggiatura. Eseguita.
√ Impianto elettrico. Eseguita.
- Illuminazione. In progettazione.
- Arredamento. In progettazione.
Il locale ad uso studio e hobby, è riscaldato in inverno e climatizzato in estate.
È tenuto regolarmente pulito al fine di ridurre la presenza di polvere.
A forma di L rovesciata ha il soffitto inclinato come si può notare dalle immagini che seguono.
Lo spazio in termini di metri quadrati è molto ma purtroppo l'inclinazione del tetto pregiudica gli spazi effettivamente usufruibili.
Sono presenti finestre e un lucernario con infisso tipo "Velux".
Sistemazione attuale.

IpGio - Locale situazione attuale IpGio - Locale situazione attuale
IpGio - Locale situazione attuale IpGio - Locale situazione attuale
IpGio
IpGio
IpGio

Struttura del plastico

Inspirato dai "moduli a televisore" francesi FFMF 3000 e dai layout showcase anglosassoni e con l´avvento delle norme FIMF 3000 italiane (emissione 12/2017) ho deciso di orientarmi verso una struttura modulare "scatolare".
I vari moduli saranno sostenuti da elementi della serie "Ivar" della ditta IKEA.
I moduli pur ispirati alla norma FIMF 3000 non sono trasportabili quindi alcune delle dimensioni riportate nei disegni qui presentati sono in deroga a tale norma.

Moduli - Testate

Le testate di interconnesione tra i moduli sono di due tipi e di due differenti profondità:
- Testata Chiusa 495

IpGio

- Testata Chiusa 645

IpGio

- Testata Aperta 495

IpGio

- Testata Aperta 645

IpGio

La lunghezza dei moduli è di 100 cm.
I disegni qui riportati hanno delle dimensioni in deroga a quanto indicato dalla norma FIMF 3000.

Armamento

Nelle zone in vista:
- Binari e deviatoi semplici Tillig Serie Elite codice 83
- Motori deviatoi posati sottoplancia Tillig e Circuitron
- Posa su sughero con massicciata in pietrisco.
Nelle altre zone:
- Binari e deviatoi semplici con motore a lato Roco codice 100
- Posa su sughero senza massicciata.
- Raggio di curvatura 481 mm (H0 - R4)
Tutti i deviatoi con cuore polarizzato.

Circuito elettrico

Saranno stesi i seguenti cablaggi:
- bus DCC (Digital Command Control), alimentazione trazione (16 v CC)
- bus ACC (ACCessories), alimentazione accessori (16÷18 v DC)
- bus LIG (LIGhts), alimentazione illuminazione (5 v CC).

Digital Command Control (DCC)

Centrale DCC

Nel mese di marzo 2018, ho acquistato una centrale di comando ESU ECos 2.1 Art. 50210.
IpGio